Skip to main content
Vildera e Campogrande provano a difendere a Cividale

Pallacanestro Trieste mai partita a Cividale, ora c'è da preoccuparsi

19 Gennaio 2024
di vicedirettore

Quella che ad inizio stagione era diventata una piacevole abitudine, battere in settembre Udine e Cividale in Supercoppa e le stesse in novembre in campionato, si sta trasformando in un incubo nell’anno nuovo. Ko al Carnera la settimana scorsa, ko ora venti chilometri più in là. Dalla supremazia regionale biancorossa alla doppia resa che potrebbe costare qualche posizione in classifica in vista della fase ad orologio.

Per Trieste, mai in partita, è stata una disfatta e dopo questa prestazione preoccupa anche la gara contro Chiusi, ultima della classe, di mercoledi.

Al PalaGesteco la partita per Trieste è già persa prima di comiciarla: senza Reyes e scarica mentalmente. Da sotto si gioca poco e da lontano è un pianto. A Cividale, in casa friulana, c’è grande entusiasmo sia sul parquet che sugli spalti dopo le vittorie contro Forlì e a Rimini. Per la compagine di Pillastrini è dunque un altro scalpo eccellente nelle ultime tre giornate.

E adesso che si fa? Così è evidente che non si va lontano. Se l’intenzione dovesse essere solo quella di concentrarsi per i play-off potrebbe essere una tattica pericolosa, arrivando infatti troppo indietro in classifica il cammino sarebbe tutto in salita. Si proverà ad attingere al mercato, che però sembra avere poca scelta valida, oppure si continuerà attendendo il rientro di Reyes che dovrebbe avvenire nel bel mezzo (si spera) della fase ad orologio? 

Ferrero parte in starting five al posto di Reyes. Mastellari apre le danze. Candussi in lunetta sbaglia il primo, arrivano i brutti pensieri dopo il 19/34 di Udine dalla linea della carità. Trieste in vantaggio con Brooks, Deangeli pareggia da tre: 6-6. Bomba anche per Candussi: 8-9. Sarà questa l’ultima volta che la squadra di Christian sarà avanti nel punteggioi. Miani e Rota da oltre l’arco: 16-9. Secondo fallo per Brooks a meno 2’58”: il coach lo chiama in panchina da dove si alzerà nove minuti più tardi. Gloria dalla distanza anche per l’appena entrato Marangon: 21-13. Triple fuori bersaglio per Campogrande, Filloy (nemmeno il ferro) e Bossi. Trieste sprofonda sotto di 12 al primo intervallo.

Il secondo quarto inizia con Marangon a segno, replica Filloy da tre: 27-16. Due canestri di Berti da sotto che poi stopperà Vildera dall’altra parte. Campogrande “illude” da lontano: 31-20. Gli alabardati sparacchiano dalla distanza, Redivo invece ne azzecca due: 39-20. La frazione si chiude con una bomba di Lamb: 46-24. Per Trieste è notte fonda.

Ad inizio terzo quarto Brooks da tre e Deangeli con due liberi danno il 46-29. Parziale di 8-0 per i padroni di casa: 54-29. Trieste si sveglia poi con le bombe di Filloy (3) e di Brooks: 58-45. Sulla sirena Rota dagli otto metri infiamma il palazzo: 61-46 all’ultimo intervallo. Da segnalare in questa frazione un infortunio a Ruzzier che viene accompagnato dai compagni fuori dal campo. Non rientrerà più.

Nell’ultimo quarto tre liberi di Filloy danno mil 63-51. Trieste ha per tre volte la palla del meno nove ma sbagliano di seguito Brooks, Filloy e Campogrande. Con Campogrande stesso il distacco arriva a dieci lunghezze con ancora oltre quattro minuti da giocare. Ma Cividale controlla e allunga nel finale. Da grandi applausi un assist no look di Redivo per Dell’Agnello sotto canestro.

Per quanto fatto vedere in campo il divario di punti per Cividale ci sta tutto. Per Trieste è un mesto ritorno a casa.

Il tabellino

CIVIDALE 81

TRIESTE   66

(25-13; 21-11; 15-22; 20-20)

UEB GESTECO CIVIDALE: Marangon 7, Lamb 13, Redivo 12, Miani 12, Mastellari 5, Rota 8, Furin ne, Campani 4, Begni ne, Berti 6, Isotta, Dell’Agnello 14. All. Pillastrini.
PALLACANESTRO TRIESTE: Onljubech ne, Bossi, Filloy 15, Rolli ne, Deangeli 5, Ruzzier 2, Camporeale ne, Campogrande 7, Candussi 6, Vildera 11, Ferrero 3, Brooks 17. All. Christian.
Note.

Tiri da 2: Cividale 25/41, Trieste 11/31

Tiri da 3: Cividale 8/23, Trieste 10/35

Tiri liberi: Cividale 7/10, Trieste 14/19

Rimbalzi: Cividale 38, Trieste 39