Skip to main content
Brooks festeggiato a fine partita

La Pallacanestro Trieste vince il derby sulla sirena, Brooks il giustiziere di Udine

05 Novembre 2023
di vicedirettore

La vittoria più bella nella partita più sentita della stagione. La Pallacanestro Trieste vince il derby sulla sirena dopo aver rincorso, seppur di poco, per gran parte della sfida. A regalare la gioia ci pensa Brooks con una tripla ad un passo dai supplementari. Il “work in progress” tanto decantato da Michael Arcieri propone una Pallacanestro Trieste non bella e con tante sbavature ma con il carattere giusto nel finale per portarla a casa. 

Vincere per restare in scia delle migliori, perdere e scivolare indietro. Era questa la questione. E’ arrivata dunque la vittoria con il canestro finale, come detto, di Brooks, autore di una prestazione altalenante, i numeri ce li ha ma è poco costante. Stavolta Filloy non riesce ad andare vicino alla miracolata prova di Piacenza dove aveva infilato 9/12 da tre, nel derby per lui solo 2/8. In generale da oltre l’arco per Trieste un desolante 5/23, appena meglio Udine con 8/31. 

 

Si parte con a segno Clark e Alibegovic: 0-4. Candussi sblocca il punteggio per Trieste, poi Reyes con sei punti regala l’8-4. La prima tripla dell’incontro la infila Monaldi, subito dopo lo imita Candussi: 11-7. I locali vanno sul 15-7 con Deangeli. Qui però Trieste rallenta. Il primo quarto si chiude sul 15-10. Nei tiri da tre Trieste ha 1/7, Udine 1/11. 

 

Ad inizio secondo quarto Gaspardo e Arletti portano l’Apu ad una lunghezza. Il sorpasso è di Clark con cinque punti consecutivi: 19-23. Un libero di Vildera e poi Monaldi da tre: 20-26 e parziale ospite di 19-5. Finale di frazione con le bombe consecutive di Brooks, Carotti e Filloy per il 26-29 del riposo lungo.

 

Terzo quarto equilibrato, Alibegovic e Clark per il 26-33. Candussi, Brooks, Reyer e Vildera per il sorpasso: 34-33. La gioia dura poco, bomba di Caroti: 34-36. Ancora Caroti da oltre l’arco: 36-39. Monaldi allo stesso modo. 36-42. Tre punti finali di Ruzzier e ultimo intervallo sul 39-42.

 

Ed ecco l’ultimo emozionante quarto quarto. Monaldi e poi Clark da tre: 39-47. Brooks, Reyes e soprattutto Filloy da oltre l’arco per 45-47. Trieste è in partita. Monaldi da tre: 45-50. Reyes a segno e subito dopo quinto fallo di Ruzzier. Botta e risposat tra Candussi e Clark: 49-52. Quinto fallo anche per Gaspardo a meno 2’22” con Reyes che insacca i due liberi. Poco dopo lo stesso Reyes fa uno su due dalla lunetta ed è parità a meno 1’43”. Sbaglia Clark, Brooks mette dentro il sorpasso (54-52) a meno 1’09”. I brividi finali: Clark pareggia a meno 55”. A meno 36” Deangeli sbaglia la tripla in completa solitudine. Fallo in attacco di Da Ros con 17” ancora sul cronometro. Ultimo attacco biancorosso, Brooks va a prendersi la palla e la tiene sino alla fine alzandosi, come detto, all’ultimo respiro. La sfera entra e il palazzo esplode. Trieste fa suo il derby in un momento importantissimo della stagione. 

 


Il tabellino.

 

 

 

PALLACANESTRO TRIESTE  57

APU UDINE                           54

(15-10; 11-19; 13-13; 18-12)

PALLACANESTRO TRIESTE: Bossi ne, Filloy 6, Rolli ne, Reyes 16, Deangeli 2, Ruzzier 3, Camporeale ne, Campogrande, Candussi 13, Vildera 3, Ferrero, Brooks 14. All. Christian. 
APU OLD WILD WEST: Vedovato, Clark 16, Alibegovic 4, Caroti 9, Arletti 2, Gaspardo 7, Delia, Da Ros, Agostini ne, Zomero ne, Monaldi 16, Ikangi. All. Vertemati. 

Note.

Tiri da 2: Trieste 14/42, Udine 14/36

Tiri da 3: Trieste 5/23, Udine 8/31

Tiri liberi: Trieste 14/20, Udine 2/3

Rimbalzi: Trieste 56, Udine 38