Skip to main content
Ruzzier in azione contro Verona

Battuta Verona soffrendo, la Pallacanestro Trieste chiude bene l'anno

30 Dicembre 2023
di vicedirettore

E come si dice in questi casi, visto il periodo, “buona fine”. L’ultima gara dell’anno infatti porta il successo alla Pallacanestro Trieste in una partita complicata contro Verona. Veneti che non sono riusciti a capitalizzare un vantaggio anche di 12 punti nel corso del terzo quarto. Trieste è stata brava a non deragliare, di rimanere lì vicino e con un gran bel ultimo quarto, fatto di difesa e di testa, ha soprassato e condotta in porto. Non ha ribaltato la differenza canestri della sconfitta dell’andata ma vabbene così, era una sfida troppo importante da vincere. Il campionato è ancora lunghissimo ma guai a restare indietro in classifica. Le altre rivali per le prime piazze hanno infatti tutte vinto (Bologna e Forlì a fatica, Udine facilmente) per cui in graduatoria Bologna e Forlì con 28 punti poi Udine con 26, Trieste con 24 ma una partita in meno e Verona con 22.

Nei 2863 spettatori di questa sfida c’era anche la presenza di Sly Gray, indimenticato ex biancorosso e anche veronese che ha presentato il libro che racconta la sua vita e raccolto nel prepartita grandi applausi dal pubblico.

Deangeli apre le danze, replica Devoe. Brooks da tre: 5-2. Inizio punto a punto. Ospiti avanti con Devoe: 10-11. Brooks da oltre l’arco per il 15-13. Bossi firma il 17-17. Vildera il 23-23 con cui si va al primo intervallo.

Prima parte del secondo quarto favorevole ai biancorossi. Botta e riposta tra Candussi e Udom e poi bomba di Campogrande, Deangeli, Candussi e Filloy da tre: 35-25. Qui Trieste si ferma. Triple di Esposito e di Devoe e due canestri di Murphy: 35-35. Anche Deangeli da oltre l’arco ma risponde subito Stefanelli allo stesso modo: 38-38. Nel finale triple per Stefanelli e Gazzotti: 40-48. Sulla sirena dai 6,75 colpisce pure Ruzzier: 43-48 e metà gara andata.

Nel terzo quarto partezza a razzo per Verona con la tripla di Penna e i canestri di Udom e di Gazzotti: 43-55. Replica Brooks da tre: 46-55. Due canestri di seguito di Ruzzier valgono il 52-59. Botta e risposta da oltre l’arco tra Devoe e Brooks: 55-62. Verona va avanti di undici punti, nel finale quattro punti per Ruzzier sanciscono il 63-68 dell’ultimo riposo.

L’ultimo quarto si apre con un canestro di Murphy e due liberi di Folly: 65-70. Stefanelli e Bossi, entrambi da tre: 68-73. Trieste si avvicina ulteriormente sul 72-73. Vildera manca da sotto il sorpasso ma non così Filloy che con tre liberi firma il 77-75. Brooks mette il +4. Devoe tira fuori da cilindro due triple a cui risponde Reyes in egual maniera e poi Filloy da sotto: 86-83. Brooks sbaglia a 50” dalla fine, lo imita Devoe da tre a meno 35”. Rimessa di Trieste a meno 30”, fallo su Ruzzier che infila entrambi i tiri dalla linea della carità: 88-83 con ancora 13” da giocare. Trieste difende bene e concede il canestro da sotto a Udon allo scadere: finisce 88-85.

Il tabellino.

PALLACANESTRO TRIESTE        88

TEZENIS VERONA                       85

(23-23; 20-28; 20-20; 25-17)

PALLACANESTRO TRIESTE: Bossi 5, Filloy 10, Rolli ne, Reyes 12, Deangeli 7, Ruzzier 15, Camporeale ne, Campogrande 3, Candussi 10, Vildera 6, Ferrero, Brooks 20. All. Christian.
TEZENIS SCALIGERA VERONA: Stefanelli 12, Morati ne, Gazzotti 7, Gajic, Devoe 22, Esposito 16, Murphy 13, Penna 5, Udom 10, Bartoli. All. Ramagli.

Note.

Tiri da 2: Trieste 21/34, Verona 23/39

Tiri da 3: Trieste 11/28, Verona 10/27

Tiri liberi: Trieste 13/22, Verona 9/13

Rimbalzi: Trieste 39, Verona 31