Skip to main content

Hockey Tergeste, 6-1 al Riccione

14 Dicembre 2015
di vicedirettore

“I am very happy with the win. Our players are really starting to come together as a team. It has been a great start to the season and I am excited to see the progress continue with the Tigers.” (Zach Sawyer).
“Estoy muy contento del progreso, de el juego de equipo y de la victoria. Estamos donde queriamos, invictos. Hay que correguir momentos y fases del juego pero vamos en el buen camino.” (Nil Domènech).
Questi i commenti dei tecnici della Tergeste Zach Sawyer e Nil Domènech subito dopo il 6-1 maturato tra le mura amiche al cospetto dell’ottima formazione riccionese.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Presidente della Tergeste Mike Angeli: “Sono felice di aver visto la squadra fare gioco e creare occasioni da rete. Mi è piaciuto soprattutto lo spirito messo in campo dai ragazzi: c’è stata una bella risposta dopo lo svantaggio iniziale. Hanno mostrato anche una buona tenuta atletica, frutto del buon lavoro svolto ad inizio stagione dal preparatore atletico Antonio Tropea”.

La Tergeste ha iniziato bene, ma è andata sotto di un gol dopo appena un 1’42” (gol di Luca Fabrizioli). La reazione è stata immediata, e dopo un minuto il risultato è tornato in perfetta parità per mano di Stefano Chiarandini. Il Riccione si è letteralmente sfaldato ed ha chiuso il primo tempo con un passivo di tre reti ad uno. A segno per la Tergeste sono andati Ludovico Pittani e Loris Vocchi. Stesso copione nella ripresa, nonostante il pressing alto dei coriacei romagnoli. Le tre reti dei triestini portano la firma di Vocchi (doppietta) e Fracarossi.

Ottime le prestazioni dei nuovi arrivati, Bryan Ballarin e Giovanna Speranza provenienti dal Polet Trieste, e del quindicenne Nicholas Angeli, frutto del vivaio della Tergeste.

Formazioni:

Tergeste Tigers: D’ambrosi, Mattiussi, Fracarossi, Pittani, Coronica, Vocchi, Pompili, Speranza, Angeli, Pitacco, Chiarandini, Ballarin.

Corsari Riccione: Montanari, Romagnoli, Fabrizioli, Muccioli, Muro, Giovanetti, Pari, Bianchi, Giacobone, Zamagni Enrico, Longhi, Zamagni Eraldo.

Penalità: Tergeste (6’) – Riccione (10’)

Arbitro: Monferone di Pordenone. Conduzione impeccabile la sua, non sbaglia nessuna decisione.