Skip to main content
Una fase della gara

Testa, cuore e grinta, la Pallamano Trieste fa il colpo contro Merano

27 Gennaio 2024
di vicedirettore

ulla sirena finale esplode Chiarbola. Una bordata di Andonovski all’ultimo respiro mette in ginocchio Merano, seconda della classe. Dopo il pesante ko di Bressanone è arrivata una reazione della compagine di Fredi Radojkovic. E che reazione. Trieste ha giocato una grande gara, soprattutto in difesa con una prestazione meravigliosa del portiere Facundo Garcia che ha compiuto degli interventi “spaziali”. Una vittoria che regala due punti importanti naturalmente per la classifica (occhio che le ultime cinque vengono retrocesse) e donano una grande autostima. Giocando così, con grinta e carattere, con una grande concentrazione, con spirito di squadra, si può senz’altro salire in graduatoria.

Raffainer firma lo 0-1. Dapiran si fa parare un rigore. Doppio vantaggio meranese sino al 3-5. Andonovski, Di Nardo e Kosec operano il sorpasso: 6-5. Trieste va sul più tre con un pregevole pallonetto di Mazzarol dall’ala: 9-6. Poi anche 10-7. In questo frangente si esalta il portiere Garcia autore di alcuni interventi strepitosi. Trieste gioca con gli occhi della tigre, il pubblico partecipa. Sul 10-8 lo stesso Garcia è vittima di una bordata in piena faccia e si siede in pachina. Nel finale di tempo Ceccardi mette dentro il 12-10 con cui si va all’intervallo.

Grandi emozioni nel secondo tempo. Subito sul parquet Garcia dopo aver passato diversi minuti disteso su un lettino con il problema all’occhio. Trieste non segna per 9’, Merano ne approfitta e scavalca sul 12-13. Andonovski impatta. Dapiran firma il 14-13. Un rigore di Ceccardi vale il 15-13. Di Nardo sbaglia da solo il più tre. Al 21’ è 16-16. Un gol di qua e un gol di là: 19-19. Nunez mette i brividi a Trieste: 19-20 al 27’20”. Ceccardi trova il pari 40” secondi più tardi. Si entra negli ultimi due minuti. Gran parata del solito Garcia al 28’50”. Trieste chiama time-out con 30” ancora da giocare. Tra un fallo e l’altro, un’alzata degli arbitri della mano che indica il passivo e poter fare solo pochi passaggi si arriva all’ultimo secondo con il tiro vincente di Andonovski.

Il tabellino.

PALLAMANO TRIESTE   21
ALPERIA MERANO        20

(pt 12-10)

PALLAMANO TRIESTE: Postogna, Garcia, J. Radojkovic 1, Dapiran 1, Del Frari, Mazzarol 2, Urbaz, Di Nardo 1, Andreotta, Ceccardi 8, Visintin, Kosec 2, Sandrin, Pranjic, Andonovski 6, Ganz. All. F. Radojkovic.

ALPERIA MERANO: Colleluori, Fasanelli, Romei, Visentin, Gerstgrasser, Stricker, Wolf, Wierer, Raffeiner 3, Martini 3, Haj Frej, Nunez 9, Milovic 1, Glisic, Cuello, 4 Starcevic. All. Prantner.