Skip to main content

pallanuoto trieste

Pallanuoto Trieste, finisce il ciclo con l'allenatore Daniele Bettini

Il 30 giugno 2024 scadrà il rapporto in essere tra la Pallanuoto Trieste e Daniele Bettini, l’allenatore della Prima squadra maschile. Dopo quella data le strade si separeranno. In merito il direttore generale Andrea Brazzatti afferma: “Dispiace molto, con Daniele abbiamo raggiunto traguardi importantissimi. Da quando è arrivato a Trieste si è distinto per grande professionalità, mettendo in pratica una waterpolo moderna e spettacolare, e dimostrando sempre tanta empatia. Riteniamo comunque, che sia arrivato il momento giusto per cambiare ed iniziare un nuovo ciclo”.

Pallanuoto Trieste, orchette battute in casa dalla Sis Roma

Vittoria meritata per la Sis Roma in una piscina Bianchi più “rumorosa” (alias tifo) di quanto era successo sabato nella partita tra “Orchette” e Spandau Berlino 04…almeno nel terzo e nel quarto periodo di gioco (i primi due quarti, invece, erano stati meno calorosi sugli spalti). Il primo round è stato abbastanza equilibrato, anche se le laziali sono state più concrete e più lucide nelle giocate offensive. Nei secondi otto minuti le “lupacchiotte della Capitale” sono apparse più squadre e compatte, riuscendo a giocare meglio di squadra. Poi le padrone di casa sono riuscite a tirar fuori grinta e determinazione e nel terzo “set” si sono rifatte sotto con voglia. E sono arrivate quindi sul meno uno (8-9), ma non hanno tenuto botta e Roma ha piazzato altri due colpi – gli ultimi due -, che hanno chiuso l’inerzia del match.

PALLANUOTO TRIESTE - SIS ROMA 8-11

(2-4; 2-3; 3-2; 1-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Sparano, Citino 1, De March 1, Cordovani 2, Marussi, Cergol 1, Klatowski. Colletta 2, Gragnolati, Vukovic, Riccioli, Guya Zizza 1, Ingannamorte, Zoch. All.: Paolo Zizza

SIS ROMA: Banchelli, Misiti 1, Galardi 1, Gual 2, Ranalli 3, Papi, Picozzi 1, Di Claudio 1, Nardini 1, Centanni, Cocchiere 1, Carosi, Sesena, Aprea. All.: Marco Capanna

Arbitri: Piano e Alfi.

NOTE: uscita per limite di falli Vukovic (T) nel quarto periodo; nel primo periodo Banchelli (R) ha parato un rigore a Gragnolati; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/9+ 2 rigori, Sis Roma 3/7+1 rigore.

Pallanuoto Trieste, orchette ko in semifinale di Coppa Italia

La Pallanuoto Trieste ci aveva proprio sperato di passare il turno anche nelle semifinali, valevoli per la final-six della Coppa Italia femminile per squadre di serie A1. Nel centro acquatico Frecciarossa di Ostia, a ridosso del derby….calcistico Roma-Lazio, la prima “semi” ha visto le Orchette giuliane ritrovarsi avanti per 4-3 alla fine del terzo quarto (un round che le ha viste far registrare un parziale di 2-1 per loro dopo la parità dei primi due confronti da 8’). Poi il Plebiscito Padova ha rovesciato la situazione nel corso del quarto “set” e a pochi secondi dalla fine ha chiuso del tutto i conti, imponendosi per 8-6 in un match tiratissimo e “teso”. Il punteggio è stato basso per quelle che sono le normali abitudini e le venete devono ringraziare il loro portiere Teani nonché il loro bomber Meggiato. Saranno loro a giocarsi la coppa nella finalissima di domenica 7 aprile sotto i riflettori delle telecamere di Raisport.

PLEBISCITO PADOVA - PALLANUOTO TRIESTE 8-6

(1-1; 2-2; 1-2; 4-1)

PLEBISCITO PADOVA: Teani, Bacelle 1, Cassarà 1, Schapp 1, Queirolo, Casson 1, Millo 1, Yaacobi, Al Masri, Meggiato 3, Sgrò, Grigolon, Pozzani, Bozzolan. All.: Posterivo

PALLANUOTO TRIESTE: Sparano, Citino, De March 1, Cordovani, Marussi, Cergol 2, Klatowski, Colletta, Gragnolati 1, Vukovic 1, Riccioli 1, Zizza, Ingannamorte, Zoch. All.: Zizza

Arbitri: Braghini e Romolini.

NOTE: uscita per limite di falli Casson (P) nel quarto periodo; nel primo periodo Gragnolati (T) ha sbagliato un rigore (alto); superiorità numeriche Plebisicito Padova 2/8+1 rigore, Pallanuoto Trieste 2/9+3 rigori.

Pallanuoto Trieste, orchette vittoriose nella vasca del Bogliasco

Orchette corsare nel posticipo della serie A1 femminile.

BOGLIASCO 1951 - PALLANUOTO TRIESTE 1951 9-13

(1-5; 3-3; 2-2; 3-3)

BOGLIASCO 1951: Uccella, Riccio, Di Maria 1, Santoro, Mauceri, G. Millo 2, Cutler 2, Rogondino 1, Paganuzzi 1, Nesti 1, Carpaneto, Spampinato, De Capitani, Paganello 1. All.: Sinatra

PALLANUOTO TRIESTE: Sparano, Citino, De March 3, Cordovani 1, Marussi, Cergol 1, Klatowski,

Colletta 2, Gragnolati 3, Vukovic 2, Riccioli 1, Guya Zizza, Ingannamorte, Zoch. All.: Paolo Zizza

Arbitri: Romolini e Fusco.

NOTE Nessuna uscita per limite di falli; superiorità numeriche Bogliasco 4/10+2 rigori, Pallanuoto Trieste 6/7+2 rigori.

Il tecnico campano delle Orchette, Paolo Zizza, commenta così il posticipo della settima “Abbiamo gestito bene il match. Stavolta era importante vincere, ci siamo riusciti senza soffrire più di tanto. Ora pensiamo ai prossimi importanti impegni in chiave play-off”. La Pallanuoto Trieste tornerà in acqua sabato 20 aprile, quando alla “Bruno Bianchi” sarà di scena l’Orizzonte Catania campione d’Italia in carica (ore 13.30). Ingresso gratuito in piscina nonché diretta streaming sul canale youtube della società alabardata.

Pallanuoto Trieste, Savona espugna la Bianchi

La Prima squadra maschile della Pallanuoto Trieste continua a non fare quel passetto in più per fare il salto di qualità in questa stagione della serie A1 maschile. Nella quinta giornata del round scudetto la formazione di Daniele Bettini ha dovuto alzare bandiera bianca in casa al cospetto di una Rari Nantes Savona, che negli ultimi anni si è sempre rivelata ostica. Trieste rimane al sesto posto con 24 punti, a -4 dal Telimar Palermo quinto e a -9 dall’Ortigia Siracusa quarta (irraggiungibile con soli due turni ancora da disputare). Così il direttore sportivo triestino Andrea Brazzatti: ““Buona gara contro un avversario ordinato e cinico, ci è mancato un pizzico di precisione in fase di finalizzazione”.

Ora i giuliani avranno un altro match interno, dovendo ospitare la famosa corazzata Pro Recco venerdì 5 aprile alle 20.45 (ingresso gratuito nonché diretta streaming sul canale youtube della Pallanuoto Trieste).

PALLANUOTO TRIESTE - RN SAVONA 7-10

(1-2; 2-3; 2-3; 2-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio, Buljubasic 1, Vrlic, Valentino 2, Dasic 1, Mezzarobba, Razzi, Marziali, Bini 1, Mladossich 2, Caruso, Liprandi. All.: Bettini

RN SAVONA: Nicosia, Rocchi, Patchaliev, Figlioli 1, Rizzo 2, Cora, Bruni 2, Campopiano 1, Guidi 1, Durdic 2, Erdelyi 1, Da Rold, Bragantini. All.: Angelini

Arbitri: Calabrò e Schiavo.

NOTE: usciti per limite di falli Guidi (S) nel terzo periodo, Campopiano (S) e Cora (S) nel quarto periodo; nel primo periodo esplusi Vrlic (T) e Figlioli (S); nel terzo periodo Mladossich (T) ha sbagliato un rigore (palo); superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/15+1 rigore, Rn Savona 7/12.

Pallanuoto Trieste, Sicilia dolce amara

Una vittoria e una sconfitta per la Pallanuoto Trieste nelle serie A1.

 

SERIE A1 FEMMINILE

PALLANUOTO TRIESTE - ORIZZONTE CATANIA 9-11

(2-5; 5-1; 1-2; 1-3)

PALLANUOTO TRIESTE: Sparano, Citino, De March, Cordovani 1, Marussi, Cergol 3, Klatowski,

Colletta, Gragnolati 3, Vukovic, Riccioli 1, Guya Zizza 1, Ingannamorte, Zoch. All. Paolo Zizza

ORIZZONTE CATANIA: Celona, Tabani 1, Viacava, Gant, Bettini 4, Palmieri 2, Marletta 4, Gagliardi,

Borisova, Longo, Leone, Condorelli. All. Martina Miceli

Arbitri: Navarra e Giacchini.

NOTE: uscite per limite di falli Gragnolati (T) nel terzo periodo, Bettini (O) e Gant (O) nel quarto

periodo; nel quarto periodo Cergol (T) ha sbagliato un rigore (palo); superiorità numeriche Pallanuoto

Trieste 7/11+1 rigore, Orizzonte Catania 4/8+1 rigore.

Il tecnico delle orchette Paolo Zizza commenta: “Abbiamo giocato un’ottima gara contro un avversario molto forte; negli ultimi minuti abbiamo pagato un po’ la stanchezza e qualche errore. Questo tipo di partite ci faranno crescere parecchio sotto l’aspetto della personalità”. La prossima gara delle giuliane sarà sabato 27 aprile sul campo della Locatelli Genova (ore 15.00).

 

SERIE A1 MASCHILE

TELIMAR PALERMO - PALLANUOTO TRIESTE 8-13

(2-4; 3-4; 2-1; 1-4)

TELIMAR PALERMO: Jurisic, Marini 1, Vitale, Fabiano, Giorgetti 1, Hooper 1, Giliberti, Metodiev, Lo

Cascio 1, Occhione 2, Lo Dico, Woodhead 2, Girasole Nunez, Nuzzo. All. Baldineti

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio, Buljubasic 2, Vrlic 1, Valentino, Dasic 3,

Mezzarobba, Razzi 1, Marziali, Bini 3, Mladossich 2, Caruso, Treu. All. Bettini

Arbitri: Pinato e Ricciotti.

NOTE: usciti per limiti di falli Metodiev (P) e Mezzarobba (T) nel primo periodo, Mladossich (T) nel

quarto periodo; nel quarto periodo Oliva (T) ha parato un rigore a Giorgetti; superiorità numeriche

Telimar Palermo 5/12+ 1 rigore, Pallanuoto Trieste 2/7+ 2 rigori.

Il direttore generale della formazione triestina Andrea Brazzatti: “Complimenti ai ragazzi per la prestazione,

abbiamo espresso una bella pallanuoto e ritrovato convinzione nei nostri mezzi”. La prossima uscita sarà mercoledì 1 maggio (in orario da definire) alla Bruno Bianchi per la semifinale-1 dei play off contro la De Akker Bologna.

Per la Pallanuoto Trieste altro ko contro Palermo, chiude all'ottavo posto

La Telimar Palermo ha vinto anche la gara-2 della finale per il settimo – ottavo posto nella serie A1 maschile di pallanuoto e perciò niente bella per la compagine giuliana, sempre sotto nel punteggio e il cui allenatore Daniele Bettini (all’ultima panchina alabardata) ha affermato: “Sono stato benissimo qui, è stato un percorso lungo segnato da tanti bei momenti. Sempre forza Pallanuoto Trieste”.

PALLANUOTO TRIESTE - TELIMAR PALERMO 12-16

(3-4; 4-6; 2-4; 3-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 2, Petronio 3, Buljubasic, Vrlic, Valentino, Dasic 1, Mezzarobba 2, Razzi, Marziali 2, Bini 1, Mladossich 1, Caruso, Liprandi. All.: Bettini

TELIMAR PALERMO: Jurisic, Marini 2, Vitale 2, Fabiano, Giorgetti 2, Hooper 6, Giliberti, Metodiev, Lo Cascio 1, Occhione 2, Lo Dico 1, Woodhead, Nunez, Nuzzo. All.: Baldineti

Arbitri: Braghini e Romolini.

NOTE: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/9, Telimar Palermo 6/10+1 rigore.

Pronostico rispettato in Liguria, Pallanuoto Trieste ko contro la Pro Recco

Pronostico rispettato nella tredicesima (ultima) giornata della prima fase del campionato di serie A1 maschile. Nella piscina di Punta Sant’Anna la Pallanuoto Trieste è stata superata dalla capolista Pro Recco per 13-5. I liguri conservano così il primato a punteggio pieno, la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping arriva alla pausa in sesta posizione con 21 punti. Si ripartirà a febbraio 2024 con il Round Scudetto. “La prestazione mi è piaciuta - spiega l’allenatore Daniele Bettini - a tratti abbiamo giocato una buona pallanuoto al cospetto di un avversario stellare, segno che il momento buio forse ce lo siamo lasciati alle spalle”.
La cronaca. I campioni in carica partono subito forte e scappano sul 2-0 con Di Fulvio (rigore) e Cannella in superiorità. Mladossich spedisce un rigore sulla trasferta, la reazione alabardata si concretizza con il pregevole diagonale di capitan Petronio (2-1). Iocchi Gratta con l’uomo in più e Di Fulvio su rigore combinano il 4-1, Buljubasic tiene in scia in suoi proprio sulla sirena di fine primo periodo (4-2). In apertura di seconda frazione Trieste torna sul -1 con una bordata di Valentino (4-3), la Pro Recco però come d’abitudine punisce ogni minima indecisione. Younger segna due volte nel giro di 1’ (6-3), Condemi sfrutta due superiorità numeriche e al cambio di campo i liguri sono avanti sull’8-3.
Nonostante lo svantaggio gli alabardati continuano a costruire gioco. Di Fulvio è impeccabile su rigore (9-3), Dasic risponde dai cinque metri (9-4) e Mladossich colpisce da posizione “5” (9-5). Cannella scappa in controfuga e fissa il risultato sul 10-5 a 8’ dalla fine. Nel quarto periodo gli alabardati esauriscono le energie, le reti di Iocchi Gratta, Cannella e lo sfortunato autogol di Vrlic valgono il definitivo 13-5.

PRO RECCO - PALLANUOTO TRIESTE 13-5 (4-2; 4-1; 2-2; 3-0)
PRO RECCO: Del Lungo, Di Fulvio 3, Zalanki, Cannella 3, Younger 2, Fondelli, N. Presciutti, Echenique, F. Condemi 2, Kakaris, Aicardi, Iocchi Gratta 2, Negri, Rossi. All. Sukno
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Buljubasic 1, Vrlic, Valentino 1, Dasic 1, Mezzarobba, Razzi, Marziali, Bini, Mladossich 1, Caruso. All. Bettini
Arbitri: Calabrò e Romolini
NOTE: usciti per limite di falli Bini (T) nel secondo periodo e F. Condemi (R) nel quarto periodo; nel primo periodo Mladossich (T) ha sbagliato un rigore (traversa); nel quarto periodo autogol di Vrlic; superiorità numeriche Pro Recco 5/7+3 rigori, Pallanuoto Trieste 1/7+2 rigori

Tris della Pallanuoto Trieste in Euro Cup femminile, espugnata Berlino

Espugnata Berlino. Prosegue impeccabile il cammino della Pallanuoto Trieste nella fase a gironi dell’Euro Cup femminile. Nella piscina “Schoneberg” la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha regolato per 8-11 lo Spandau 04. Un successo importante, che proietta la compagine guidata da Paolo Zizza a quota 9 punti nel girone B, davanti a Bvsc (6), Spandau (3) e Grand Nancy (0). La qualificazione alla final-four è sempre più vicina. 

La cronaca. Citino e Gragnolati fanno 0-2 entrambe con l’uomo in più, lo Spandau torna in parità con Doerries e Houghton (2-2), Gragnolati e Cordovani segnano due gol in fotocopia per il 2-4 di fine primo periodo. In apertura di seconda frazione le orchette toccano il +3 con una stoccata di Klatowski (2-5), poi però incassano un break di 4-0 firmato Gesa Delke (rigore), Rieck (doppietta) e Ludwig in controfuga. Al cambio di campo le padrone di casa si ritrovano avanti sul 6-5.
Nel terzo periodo la Pallanuoto Trieste riprende il controllo della situazione. Riccioli serve un assist che Cergol trasforma nel 6-6, Gesa Delke mette dentro il 7-6, Gragnolati spedisce un diagonale proprio all’angolino (7-7). Sparano si supera in un paio di occasioni e dall’altra parte del campo Cordovani non perdona: botta sul primo palo e entrata fino ai due metri per il 7-9. Nel quarto periodo la Pallanuoto Trieste amministra il prezioso vantaggio grazie ad un’ottima fase difensiva. Hougthon stampa un rigore sul palo e sul ribaltamento di fronte Citino scrive 7-10. La stessa Houghton si riscatta con il gol dell’8-10, i conti li chiude capitan Cergol che scappa in controfuga per l’8-11 a 52’’ dalla fine.

Sabato 11 novembre torna il campionato di serie A1 femminile, alla “Bruno Bianchi” arriva il Bogliasco (ore 17.45).

SPANDAU 04 - PALLANUOTO TRIESTE 8-11 (2-4; 4-1; 1-4; 1-2)
SPANDAU 04: J. Milicich, Busauerova, Lidner, I. Delke, G. Milicich, G. Delke 2, Houghton 2, Doerries 1, Ludwig 1, Rieck 2, Kangler, Riley, Oldenburg. All. Stamm
PALLANUOTO TRIESTE: Sparano, Citino 2, De March, Cordovani 2, Marussi, Cergol 2, Klatowski 1, Colletta 1, Gragnolati 3, Vukovic, Riccioli, G. Zizza, Ingannamorte. All. P. Zizza
Arbitri: Prodan Feica (Romania) e De Jong (Paesi Bassi)
NOTE: nessuna uscita per limite di falli; nel quarto periodo Houghton (S) ha sbagliato un rigore (palo); superiorità numeriche Spandau 1/10+2 rigori, Pallanuoto Trieste 2/2