Skip to main content

Parchetti di Toro quasi salvo, Sloga tre punti nel derby

25 Aprile 2010

Entusiasmante vittoria del Parchetti Di Toro contro un Talmassons tramortito alla distanza dai colpi di Diqual e compagne

: il 3-1 (25-23, 23-25, 25-18, 25-16) per le biancoblu ha visto alternarsi Basile, Targa e Stranich al centro, Caniglia, Pecchiari e Decaneva in ala. La diagonale Gasparo-Diqual, il libero Sigulin e la Daniele in seconda linea completavano lo schieramento. La precisione in battuta e una difesa mai doma hanno spinto fin dai primi punti le biancoblu, a un finale di primo set chiuso da Pecchiari, e ad un secondo parziale ancora avanti. Un 2-8 micidiale a metà set ha permesso alle ospiti di portarsi avanti, farsi quasi raggiungere, ma chiudere nell'ultima azione. Un'altro break, di 9-0, in terza frazione, ha lasciato la polvere alle friulane (con una presenza alabardata in centro, la Coretti, e in panchina, il tecnico Grossmar) e innescato il Sant'Andrea, inafferrabile fino al termine dell'incontro: i tre punti della vittoria pesano moltissimo in zona salvezza.

 

Lo Sloga List si libera nel derby della Libertas System Volley: 3-1 (25-19, 25-23, 20-25, 25-18) il punteggio che permette alle biancorosse di involarsi in classifica. Avvio grintoso del List che parte con la giusta concentrazione e non si lascia scappare la chance del doppio vantaggio. Da metà del secondo set, la Babudri, in campo con una gamba sola, alza bandiera bianca e viene sostituita da un'impeccabile Alice Spangaro, davvero pronta a rispondere alla chiamata. Nel terzo l'infortunio della Ciocchi impongono a coach de Walderstein soluzioni di emergenza che non evitano la sconfitta nel parziale, ma già in quarta frazione la Ciocchi stringe i denti e rientra a guidare il sestetto di Monrupino, che con cuore e sagacia tattica firma la vittoria. Questa invece l'analisi del coach Libertas Cornacchia:«Abbiamo perso meritatamente, senza scuse e senza attenuanti. Abbiamo giocato male, senza grinta, le ragazze mentalmente hanno sofferto la tensione e sono fragili, forse non del tutto adatte a questa categoria. I risultati ci penalizzano, ora per salvarsi ci sarà da soffrire». Sconfitta da fine stagione per la Banca Cividale: il Volleybas ha la meglio 3-1 (25-19, 19-25, 22, 23) in un incontro senza stimoli per le due formazioni. Così il tabellino del Bor-Breg: Vodopivec 7, Flego 18, Della Mea 8, Pucnik 10, Grgič 14, Gruden 2, Faimann (L), Žerjul 4, Sancin 1.