Skip to main content
Un momento della sfida, l'ex Nocelli in possesso della palla

Soffre ma vince la Pallamano Trieste contro il Carpi

17 Febbraio 2024
di vicedirettore

Missione compiuta per la Pallamano Trieste. Ma che fatica. Contro il Carpi, ultimo della classe, i ragazzi di Fredi Radojkovic comandano per tutta la gara tranne che in tre momenti (1-1, 7-7 e 11-11) quando il risultato era di parità. I cinque gol di differenza sono arrivati nelle battute finali e a pochi secondi dalla conclusione il più sei di Di Nardo aveva impattato la differenza reti dopo la sconfitta nella sfida d’andata appunto per sei gol. Ma sulla sirena è arrivato il punto ospite del 32-27. Poco male vista anche la differenza in graduatoria tra le due formazioni.

Ceccardi rompe il ghiaccio, impatta Nocelli, l’ex. Poi a segno Dapiran, Andonovski e Di Nardo: 4-1. Carpi non si lascia abbattere, e impatta sul 7-7 al 15’ (nel frattempo reti triestine di Mazzarol, Andonovski e Kosec). Trieste riallunga andando sull’11-8 con la tripletta di Andonovski. Parziale di 3-0 anche per gli ospiti: 11-11 al 27’. Nel finale segna Dapiran e ancora lui quasi sulla sirena dalla propria difesa approfittando del portiere emiliano fuori campo.

Movimentato l’inizio del secondo tempo, si segna di qua e di là. Andonovski, Ceccardi, Pranjic e Kosec tengono alto l’onore di Trieste: 19-18. Jan Radojkovic e Kosec danno il 21-18. I padroni di casa si tengono avanti di tre/quattro reti, quelli della sicurezza giungono con Di Nardo ed Andonovski.

Il tabellino

TRIESTE     32

CARPI        27

(13-11)

PALLAMANO TRIESTE: Postogna, Garcia, J. Radojkovic 2, Dapiran 4, Del Frari, Mazzarol 1, Urbaz, Somma, Di Nardo 5, Ceccardi 3, Visintin, Kosec 5, Sandrin, Pranjic 2, Andonovski 9, Ganz 1. All. F. Radojkovic.

CARPI: Jurina, Monzani 1, Serafini, Soria, Nocelli 8, Carabulea, Cioni 1, Coppola 1, Sibiglio, Damjanovic 4, Errico 4, Marques 6, Sortino, Mejri. All. Serafini.