Skip to main content
Una fase della gara

La Triestina segna subito e poi controlla, Juventus ko

25 Febbraio 2023
di vicedirettore

Vittoria di fondamentale importanza per la Triestina contro la Juventus NG.

Tre punti che ci si augura possano essere il trampolino di lancio verso la salvezza. Unione in vantaggio già al 4' con una bella staffilata da fuori di Tavernelli in diagonale (da sinistra a destra). Poi al 6' Masi ha chiamato il portiere Raina alla deviazione in angolo. Nel prosieguo del primo tempo ci sono stati tre tentativi juventini (uno murato e due fuori) con l'ultimo ad essere il più pericoloso (il destro di Sekulov dal limite di poco sul fondo). Nella ripresa, invece, l'estremo difensore Matosevic ha deviato la prima “annotazione” sfoderata da Compagnon al 32', mentre lo smarcato Pecorino ha mandato alto di testa 4' dopo. Tessiore in off-side e sua rete perciò vanificata al 41'. Sempre Tessiore stoppato dal portiere al 48'.

 

TRIESTINA                     1

JUVENTUS NEXT GEN     0

MARCATORE: p.t. 5' Tavernelli.

TRIESTINA (4-2-3-1): Matosevic; Matteo Ciofani, Masi, Piacentini, Rocchetti; Lollo (15' s.t. Crimi), Celeghin; Germano, Tavernelli (37' s.t. Tessiore), Paganini; Adorante (31' s.t. Mbagoku). In panchina Mastrantonio, Pozzi, Ghislandi, Diego Galliani, Gori, Pezzella, Alessandro Lovisa, Minesso, Pellacani, Sarzi/Puttini. All.: Gentilini

JUVENTUS NEX GEN (4-4-2): Raina; Riccio, Poli (14' s.t. Da Graca), Huijsen, Turicchia; Mulazzi (36' st Savona), Palumbo (14' s.t. Compagnon), Sersanti (23' s.t. Iocolano), Besaggio; Pecorino, Sekulov (23' s.t. Cudrig). In panchina Vinarcik, Fuscaldo, Diego Stramaccioni, Bikien, Bonetti, Lipari, Dimbonda,

Cerri. All.: Brambilla

 

ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa (assistenti di linea Pintaudi di Pesaro e Giorgi di Legnano, quarto uomo Guiotto di Schio).

NOTE Pomeriggio nuvoloso e umido, terreno in discrete condizioni. Spettatori quasi duemila (a fronte dei 4.018 abbonati) + il personale di servizio, i tesserati delle due squadre sugli spalti e le forze dell'ordine. Ammoniti: Palumbo, Sersanti, Lollo, Poli, Matosevic, Tessiore, Da Graca. Corner 4-5. Recupero: 0' e 5'.