Skip to main content

Young Bike, 50 bambini in passerella. Tifo di genitori e nonni

23 Ottobre 2010
di vicedirettore

Sono una cinquantina i bambini e i ragazzi che hanno preso parte

questo pomeriggio alla Young Bike, organizzata dalla Granfondo d’Europa per la prima volta nel punto di partenza della nuova pista ciclopedonale, in via Orlandini. Tutti muniti di bicicletta e caschi coloratissimi, i partecipanti hanno affrontato il percorso stabilito, più semplice per i più piccoli, più lungo e articolato per i più grandi. Obiettivo della giornata promuovere la disciplina tra i giovani, oltre naturalmente a offrire un momento di divertimento, con iscrizione gratuita.
I piccoli su due ruote sono stati divisi in diverse categorie a seconda dell’età e dopo i tracciati a fine pomeriggio a tutti sono state consegnate le medaglie, mentre un applauso speciale è andato ai primi tre classificati in ogni batteria. Per la Verde, composta da bambini di quattro e cinque anni, primo  posto per Alessio Martellani, secondo Claudio Vaccari, terzo Samuel Ulivi, prima bimba Giulia Visintin. Per la Gialla, composta da bambini  di sei e sette anni, primo posto per Manuele Linussi, secondo Matteo Visintin, terzo Mattia Di Biagio, prima bimba Alessia Moro. Per la categoria Arancio , di otto e nove anni, primo Francesco Cerneca, secondo Matteo Bello, terzo Tommaso Vinoni, prima bimba Sofia Smilovich. Per la Rossa, di dieci e undici anni, primo posto per Enrico Mauri, secondo Gabriel Ianesic, terzo posto per Giada De l Principe. Nella categoria Azzurra, per i ragazzi più grandi di dodici e tredici anni, solo due gli iscritti, al primo posto Lorenzo D’Auria, che ha ricevuto la coppa della manifestazione, e al secondo Giovanni Petean.
Tanti i genitori e i nonni che con entusiasmo hanno seguito i bimbi tifando per tutti i baby ciclisti, seguendoli con macchine fotografiche e video. Alla fine delle premiazioni spazio alla lotteria con l’estrazione di magliette, giacche, caschetti e altri gadget.
Alla manifestazione è intervenuto anche l’assessore provinciale Mauro Tommasini, che ha sottolineato la valenza dell’evento, in grado di portare sulla nuova pista ciclabile tanti piccoli sportivi scatenati. Infine la Federazione provinciale del settore ha ricordato che, proprio per promuovere il ciclismo tra i più giovani, ogni sabato pomeriggio verranno organizzati incontri e pedalate sempre alla base della pista.