Skip to main content

Ciclismo, 2011 da incorniciare per il Team Eppinger

08 Novembre 2011
di vicedirettore
Il 2011 è stato un anno da incorniciare per il Team Eppinger, la squadra triestina di ciclismo amatoriale che ha continuato a mietere successi anche a livello europeo e mondiale. Molto spesso i numeri possono rendere bene l'idea di quella che è stata una stagione davvero straordinaria per il team presieduto da Ivo Doglia. Il sodalizio giuliano ha conquistato 27 vittorie, 2 titoli sloveni assoluti con Andrej Komac e Borut Rovscek, il campionato del mondo a cronometro con Andrej Gucek, tre medaglie d'oro agli European Masters di Lignano con lo stesso Ivo Doglia e con Borut Rovscek (che ha vinto anche la gara a cronometro) e la "Due giorni di Bardolino", importante corsa internazionale. Senza dimenticare la terza affermazione di fila di Andrej Gucek alla Cronoscalata del Boschetto e la vittoria - con tanto di tempo record - sempre di Gucek alla Cronocarsica. In regione, poi, il Team Eppinger si è imposto nelle prove di Reana del Rojale e in quella del Matajur. Ed ora la compagine ciclistica del capoluogo regionale ha già nel mirino il 2012, che si preannuncia ricco di importanti sfide. "Per noi la stagione appena conclusa è stata davvero splendida - afferma Ivo Doglia, determinante sotto il piano gestionale della squadra e protagonista anche in bicicletta - ma guardiamo già al futuro con la conferma dello sponsor Eppinger e Caffè Eppinger. Continueremo a puntare sulle più importanti gare internazionali". Come, ad esempio, la Trento - Monte Bondone di agosto, evento valido come campionato del mondo in salita che fa decisamente gola ai forti passisti-scalatori del Team Eppinger, e le corse iridate a cronometro e in linea di luglio. La squadra potrà contare sui rinforzi Rajko Gdnic e Andrea Purinani, elementi senza dubbio molto validi e in grado di offrire un buon contributo. "Siamo soddisfatti e non potrebbe essere altrimenti dei risultati ottenuti dai nostri ciclisti e del grande impegno da loro profuso - aggiunge infine il massimo dirigenti Doglia - Ma adesso pensiamo al 2012 perchè dovremo preparci al meglio. E con il passaggio nella categoria Veterani di un atleta dell'esperienza di Walter Hubner saremo ancora più competitivi. La società ha piena fiducia nelle sue capacità e potrà senza dubbio dire la sua in molte corse".