Skip to main content

Solo un pari per la Pallamano Trieste contro il Rubiera, ma che rimonta!

13 Aprile 2024
di vicedirettore

Finisce con i ragazzi della Pallamano Trieste a centrocampo applauditi dal pubblico. Non è arrivata la vittoria contro Rubiera, penultima della lista, ma un pareggio rimontando otto reti. A dire il vero nel finale c’era anche un vantaggio di due gol ma poi ripreso subito dagli ospiti.

Per Trieste la salvezza diretta è sempre più difficile da conquistare mancando tre gare al termine (contro Eppan, Pressano e Bressanone), l’importante è portare a casa un buon piazzamento nella griglia dei play-out per avere l’eventuale bella in casa.

Male in attacco e ancora peggio in difesa. E’ il primo tempo della Pallamano Trieste. Subito 2-0 locale con Di Nardo e Andonovski. Si pensa ad una passeggiata ed invece l’incubo sta per iniziare. Tre gol di Moreno e uno di Strada valgono il 2-4. I ragazzi di Fredi Radojkovic con De Luca, Kosec, Andonovski e Dapiran restano in scia: 6-7. Ma qui arriva il black-out in attacco e la difesa burrosa: in breve 7-15. Trieste si sveglia dal torpore, a bersaglio Ceccardi, Jan Radojkovic e Pranjic. Si va all’intervallo sul 10-17. Un risultato difficilmente recuperabile. Ed invece Trieste con un grande secondo tempo sfiora il miracolo.

Due gol di Dapiran con in mezzo tre di Jan Radojkovic rimettono in piedi i padroni di casa: 15-19. Sul 15-20 lo stesso Jan Radojkovic si fa parare un rigore ma il medesimo figlio del coach e De Luca infilano il 17-20. Andonovski per il 19-22. Trieste è lì. Sul 19-23 c’è un due minuti e Dapiran che si vede sventolare anche il cartellino rosso.

Negli ultimi 10’ è battaglia. Jan Radojkovic, Urbaz e De Luca: 22-23. Il pubblico è acceso. De Luca al 22’22” sigla il pareggio: 23-23. Due minuti a Pranjic. Jan Radojkovic dalla propria metà campo, con gli ospiti senza portiere in quel frangente, regala il vantaggio giuliano. Ancora Jan Radojkovic subito dopo: 25-23. Rubiera sembra alle corde ma R. Bartoli in pochi secondi fa doppietta: 25-25. Andonovoski al 26’55” firma il 26-25. Kasa su rigore impatta. Ospiti avanti con un contropiede di Oleari: 26-27 al 28’. Ventotto secondi dopo Andonovski di prepotenza: 27-27. Rubiera in attacco, para Postogna, time-out di Trieste con palla in attacco al 29’38”. Il tempo scorre, tutto quello che salta fuori è un tiro franco sulla sirena che non va a bersaglio.

Il tabellino.

PALLAMANO TRIESTE    27

SECCHIA RUBIERA          27

(primo tempo 10-17)

PALLAMANO TRIESTE: Garcia, Postogna, J. Radojkovic 8, Dapiran 3, Mazzarol, Urbaz 1, Di Nardo 1, Ceccardi 2, Visintin, Kosec 1, De Luca 4, Sandrin, Pranjic 1, Andonovski 6, Valdemarin, Ganz. A.. F. Radojkovic.
RUBIERA: Rivi, Voliuvach, D. Bartoli, Benci 3, Bortolotti 2, Oleari 2, Kasa 5, R. Bartoli 4, Meletti, Giovanardi 1, Moreno 6, Strada 4, Bonassi, Canelli, Boni. All. Morelli.