Skip to main content

ParaRowing: come favorire l'integrazione sociale attraverso lo sport

07 Novembre 2014
di vicedirettore
"Si svolgerà a Trieste il primo seminario a livello nazionale per affrontare il tema della sinergia tra disabilità e canottaggio. Organizzato dal Comitato Federazione Italiana Canottaggio Fvg presieduto da Massimiliano D'Ambrosi, con il contributo della Regione e il patrocinio di Comune, Provincia, Camera di Commercio e Scuola dello Sport-Coni, l'evento si terrà a partire dalle 9 di sabato 8 novembre nella Sala Olimpia - stadio Nereo Rocco - in via dei Macelli 5.
Obbiettivo del seminario è coprire quel vuoto formativo e di conoscenze, che coinvolge molti addetti ai lavori del canottaggio, fungendo da primo step di un percorso che richiede evidentemente conoscenze e competenze specifiche.

TEMI E RELATORI

Dopo l'iniziale saluto delle autorità il primo ospite ad intervenire sarà il dott. Damiano Mingozzi, psicologo e formatore del Comitato Italiano Paralimpico dell’Emilia Romagna, che relazionerà sul tema "L’approccio all’allenamento con gli atleti diversamente abili". Successivamente prenderà la parola il prof. Alessandro Diviacco, libero professionista, esperto di sicurezza sul lavoro, consulente didattico e formatore, con "L’eliminazione delle barriere architettoniche in una Società sportiva". La professoressa Teresa Grilli, esperta classificatrice del Comitato Italiano Paralimpico dell’Emilia Romagna, docente di Scienza e tecnica dello Sport per disabili all’Università di Bologna, concluderà la prima parte dei lavori con "La classificazione funzionale delle disabilità".

Dopo la pausa pranzo prenderà la parola Luca Lunghi, atleta ai Mondiali ParaRowing di Chungju in Corea del Sud, collaboratore della Nazionale Italiana ParaRowing, che parlerà della propria “Esperienza esperienza con la Nazionale Italiana ParaRowing”.

Proseguirà a relazionare il prof. Dario Naccari, allenatore Fic di 4° livello, responsabile del settore ParaRowing nella Federazione Italiana Canottaggio con “La Federazione Italiana Canottaggio ed il movimento ParaRowing”. A concludere i lavori, prima delle considerazioni finali, il coordinatore nazionale canottaggio Uisp Giuseppe Cocco con il tema “Special Olympics: lo sport come mezzo per favorire la crescita personale, l’autonomia e la piena integrazione delle persone con disabilità intellettiva”.

AUTORITÀ POLITICHE E SPORTIVE

Al seminario hanno confermato la loro presenza l'assessore comunale con delega a Politiche Sociali, Interventi e Servizi a favore delle Persone con Disabilità Laura Famulari, l'assessore allo Sport della Provincia Igor Dolenc, il presidente del Coni Fvg Giorgio Brandolin, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Fvg Marinella Ambrosio e il consigliere nazionale Fic Dario Crozzoli.

GLI ORARI DEL CONVEGNO

9-9.30 Saluto delle Autorità

9.30-11 Intervento del dott. Mingozzi

11-11.15 Coffee break

11.15-12 Intervento del prof. Diviacco

12-13 Intervento della prof. Grilli

13-14.30 Buffet

14.30-15 Intervento di Lunghi

15-16.30 Intervento del prof. Naccari

16.30-17 Intervento di Cocco

17-17.30 Conclusioni