Skip to main content

Hockey play-off, Tergeste ko a Torino

01 Maggio 2017
di vicedirettore

Nel primo atto della semifinale play off, per la promozione in serie A, brutto ko della Tergeste in casa del Torino (7-2). Al Pala Foschiatti di Trieste, domenica prossima alle 18,000, il secondo appuntamento.
La Tergeste ci prova ma è il Real Torino – tra le proprie mura − a fare sua gara 1 della semifinale play off del Campionato di Serie B di hockey inline.  La prima frazione di gioco inizia con una rete di Davide Gatti che porta subito i padroni di casa sul 1-0. La Tergeste però non resta a guardare e Angeli, al 14’35”, ritrova la parità. Le squadre vanno al riposo sull’1-1.
La speranza di aver riaperto il match è durata giusto il tempo dell’intervallo. I triestini rientrano in pista poco convinti e piuttosto apatici, rinunciando di fatto a lottare; ne scaturisce un secondo tempo dominato per lunghi tratti dagli avversari, difficile da spiegare e comprendere, soprattutto per l'atteggiamento mostrato.
Letizia al 28’36” regala il sorpasso alla formazione di casa. La squadra piemontese prende sempre più coraggio e, mentre i triestini perdono la testa, Rosso, Biondi e di nuovo Gatti, in soli 4 minuti, fanno letteralmente volare la formazione di casa: siamo 5-1 per il Torino.
Fabietti, per la Tergeste, accorcia le distanze a 3 minuti dal termine, ma sono i piemontesi a chiudere in bellezza con altre due reti di Letizia e Gatti.
Alla squadra di Davide Fabietti, nella ripresa, è mancato il gioco e la testa, ed il tecnico-giocatore biancorosso è giustamente deluso: «Sapevamo tutti che Torino non ci avrebbe regalato niente e che per vincere sarebbero serviti 50 minuti di grinta e concentrazione. Partita che comincia male per noi con un gol subìto dopo pochi minuti, ma ci riprendiamo, pareggiamo con Angeli e prendiamo le redini del match. Buon gioco e tanti tiri ci permettono di dominare la prima frazione, anche se il risultato resta bloccato sul 1-1 grazie al loro portiere e ad una buona dose di sfortuna con pali e traverse. Siamo carichi e sappiamo di potercela fare, ma al rientro nel secondo tempo i soliti 5 minuti di black-out ci costano tantissimo stavolta. Ci ritroviamo sotto 5 a 1 in pochi minuti. Un po’ alla volta ci riprendiamo e torniamo a giocare bene, ma la partita ormai è compromessa, ci è avversa anche la fortuna che continua a premiarci soltanto con pali e traverse. La partita finisce 7 a 2. Risultato che secondo me non rispecchia assolutamente i valori in campo, potevamo giocarcela alla pari, anzi stavamo controllando il gioco. Bisogna prendere atto che questi black-out ci perseguitano da inizio stagione e non siamo ancora riusciti a risolvere il problema. Stavolta, però, i nostri 5 minuti di pura follia ci sono costati tantissimo. Resta un grandissimo rammarico per una partita che avevamo il dovere di vincere. Ora dobbiamo reagire e premiare i nostri tifosi con una prestazione migliore in casa nostra, senza scusanti».

Tabellino:

Torino –  Tergeste 7-2
Tergeste: D’Ambrosi, Mattiussi, Angeli, Ballarin, Cavalieri, Chiarandini, Fabietti, Grusovin, Mariotto, Pittani, De Iaco. All. Davide Fabietti
Torino: Russo, Steenberger, Cobedo’, Biondi, Gatti, Rosso, Ottino, Meirone, Letizia, Fama’, Zorloni A. Zorloni C. All. Zurek Drahoslav
Penalità: Torino 20’ – Tergeste 18’
Arbitri: Zopelletto di Milano – Basso di Torino