Skip to main content

Ciclismo, Andrej Gucek piglia tutto, per lui un grande 2009

28 Giugno 2010
di vicedirettore

Con l'arrivo dell'estate è ormai entrata nel vivo la stagione del ciclismo amatoriale.

 

Una disciplina che a Trieste fatica ad imporsi a livello professionistico (anche perchè richiederebbe grossi investimenti a livello economico) ma che nella nostra città può contare su una tradizione di grande spessore. E nel mondo del pedale, a livello italiano ed europeo, il nome di Trieste è portato ai massimi di livelli dal Team Eppinger Saab Mathitech, ambiziosa squadra di ciclismo amatoriale guidata dal presidente (e corridore) Ivo Doglia e dal vice-presidente Sebastiano Scaggiante, main sponsor del sodalizio con il marchio Eppinger.
Il 2009 è stato l'anno d'oro per il Team Eppinger Saab Mathitech, grazie alle straordinarie prestazioni del cronoman sloveno Andreaj Gucek, un talento che poco ha da invidiare anche ad alcuni specialisti "pro". "Gucek è un grandissimo atleta - spiega proprio Ivo Doglia, presidente della squadra triestina - in possesso di forza, resistenza e classe da ciclista professionista. E infatti nel 2009 con gli Amatori ha praticamente vinto tutto". Il 33enne cronoman sloveno ha messo a segno uno straordinario tris, vincendo il campionato del mondo, il campionato europeo e la crono a coppie iridata con Gianmarco Agostini, grande ciclista che ha anche indossato la maglia azzurra. Sembra quasi impossibile ripetersi in questo 2010, anche se Gucek è andato vicinissimo al bis mondiale a Occhiobello, chiudendo la cronometro al secondo posto per pochi decimi di secondo.
Il team di Ivo Doglia comunque ha trovato ormai una sua chiara identità, grazie ad una struttura societaria di buon livello. "E' fondamentale per noi - racconta ancora il presidente e corridore - il supporto della ditta Eppinger di Sebastiano Scaggiante, sponsor che ci è stato sempre molto vicino in questi anni. Senza dimenticare l'autosalone Saab di Susanna Girometta e la Mathitech, che ci ha garantito materiale da corsa di altissima qualità". La triestina Mathitech infatti ha fornito al team una bicicletta da cronometro di ultima generazione, un vero gioiello della tecnologia. E per il 2011 la Mathitech, grazie al lavoro di Enrico Merlani e il tecnico Janos, ha iniziato a progettare una bici da crono molto migliorata, con accorgimenti tecnici simili a quelli che usano i "pro". Con l'intento dichiarato di riportare Andreaj Gucek sul gradino più alto del podio nella cronometro mondiale Amatori Uci.