Skip to main content

Mondiali Militari di Judo, bronzo per Elisa Marchiò in Kazakistan

08 Luglio 2013
di vicedirettore
Terzo posto mondiale per la triestina Elisa Marchiò. La medaglia di bronzo della categoria + 78 kg è arrivata ad Astana in Kazakistan, dove si è disputata la trentacinquesima edizione dei campionati mondiali militari e per l’atleta della Ginnastica Triestina, entrata a far parte del Gruppo Sportivo Esercito, è stata il premio per una gara impegnativa e brillante. Durissimo l’avvio, con la Marchiò subito di fronte alla cinese Li Yang, che si è poi aggiudicata il titolo. «È stata più forte di me – il commento della Marchiò – presa sinistra alta mi ha attaccato sulla gamba lontana mettendomi giù due volte. Ho scelto di cambiare strategia, ma non si è lasciata sorprendere e ha vinto meritatamente». Nonostante la sconfitta però, c’è ancora una possibilità per conquistare la medaglia di bronzo, basta vincere i due incontri rimanenti, perché la gara si svolge con due gironi da quattro atlete e se le prime dei due gironi lottano per la medaglia d’oro, le seconde sono automaticamente al terzo posto. Il primo ostacolo è la spagnola Jessica Cerdan, «alta quanto me, guardia sinistra con attacco principale in seoi nage in ginocchio – dice ancora Elisa Marchiò – ma sono riuscita sempre ad anticipare la presa e chiuderla, tanto da farle prendere due shido. Poi mi sono infilata con un attacco basso a sinistra valutato waza ari che, nel tentativo di salvarsi, le ha procurato una distorsione ed il medico l’ha fermata». L’ultimo ostacolo è costituito dalla bulgara Nadezhda Eftimova, la triestina è determinatissima e prima che la bulgara riesca a metterle le mani addosso spara subito un attacco a sinistra, waza ari cui segue l’immobilizzazione che le regala la vittoria e la medaglia di bronzo. Li Yang (Chn) al primo posto, ha superaot in finale Maria Altheman (Bra), terze  Carolin Weiss (Ger) e la triestina Elisa Marchiò (Ita).